Consigli di Classe

I Consigli di Classe

Ogni Consiglio di Classe ha membri di diritto: il Dirigente Scolastico e tutti i docenti della classe, e una componente eletta: due genitori e due studenti scelti con votazioni all'inizio di ogni anno scolastico. Nella scuola secondaria le competenze relative al coordinamento didattico ed interdisciplinare, alla valutazione periodica e finale degli studenti, spetta al Consiglio di Classe con la sola presenza del Dirigente Scolastico e dei docenti.

Il Consiglio di Classe ristretto ai membri di diritto

• Valuta periodicamente l'andamento didattico e disciplinare della classe.

• Individua strategie mirate per interventi di sostegno e coordina le attività di recupero extracurricolari.

• Stabilisce moduli o nuclei tematici interdisciplinari.

• Pianifica verifiche, attività integrative ed extracurricolari, in modo da evitare eccessi nei carichi di lavoro.

• Il Consiglio di classe delle quinte elabora entro il 15 maggio un documento relativo all'azione educativa e didattica dell'ultimo anno di corso (nel documento vengono indicati contenuti, metodi, mezzi, tempi, spazi del percorso formativo, i criteri e gli strumenti di valutazione adottati, gli obiettivi raggiunti e ogni altro elemento significativo al fine dello svolgimento dell'Esame).

Il Consiglio di Classe aperto a tutte le componenti.

• Agevola ed estende i rapporti reciproci tra docenti, studenti e genitori.

• Delibera le attività integrative ed extracurricolari per la classe: approfondimenti, corsi di recupero, partecipazione a gare o concorsi, uscite a teatro, visite guidate e viaggi di istruzione. All'inizio di ogni anno scolastico il Dirigente nomina per ogni classe un docente Coordinatore e un docente Verbalizzatore. Tale attività è riconosciuta con il fondo d'istituto. Il Docente Coordinatore di classe è nominato dal Dirigente Scolastico e ha le seguenti funzioni.

• Presiede i Consigli di Classe, in caso di assenza del Dirigente scolastico, inoltre visiona e firma i verbali dell'assemblea assieme al Docente verbalizzatore.

• Cura i rapporti tra Consiglio di classe e il Dirigente Scolastico, i gruppi di materia, le commissioni e altri organi collegiali.

• Attiverà tutto quanto possa essere utile al miglior profitto degli alunni, comprese le riunioni straordinarie dei Consigli di classe.

• In particolare ha l'obbligo di avvisare le famiglie in merito al profitto, alla frequenza, alla socializzazione dei singoli alunni, quando tali fattori non rientrino nella norma.

• Informa la famiglia dello studente in caso di non ammissione alla classe successiva o all'Esame di Stato.

 

Pubblicata il 11-01-2018